Un anno con lui

Caramitti Serena, Un anno con lui, pp. 190 – Euro 10,00.

Un libro, per certi versi, inquietante perché porta, all’interno della nostra esperienza quotidiana, la parola del Vangelo, scandita, seguendo il calendario liturgico ed un ritmo, che avvicina alla poesia religiosa nelle sue forme più semplici ed essenziali, dove la musica nasce direttamente dalla parola, scarna e nuda, volta a dare corpo, ossia Verbo, al Consolatore, sognato che, come scintilla di sapere, riempirà il vuoto dell’assenza, dando all’uomo, pellegrino sulla terra, luce e speranza. La lettura inizia dopo Pasqua, il lunedì 29 aprile, e termina la domenica 23 marzo dell’anno successivo. Un percorso, quindi, inusitato, senza una storia di Cristo rigorosamente cronologica, perché l’Ascensione è prima del Natale, la Resurrezione, dove ad acquistare significato è il passo evangelico di per sé, quasi staccato dal contesto di riferimento in un preciso arco temporale, dalla Nascita alla Morte alla Resurrezione.
Ogni testo, quindi, letto – giorno dopo giorno – è come una ferita nelle nostre coscienze, spesso indifferenti a ciò che ci circonda, all’umanità sempre più sofferente e diseredata, che chiede pace e pietà, comprensione. [Maria Modesti]